CLIENTE: Telecom Italia S.p.A.

OPERAZIONE: M&A

DATA AGOSTO 2020

SETTORE: Telecomunicazioni, Media e Tecnologia, Energia, Utilities e Infrastrutture

 

 

 

Oggetto dell’incarico:
Il Gruppo TIM (“TIM”), leader italiano nel campo delle telecomunicazioni e relative infrastrutture, ha approvato l’accordo con KKR Infrastructure (“KKR”) e Fastweb legato alla costituzione di FiberCop, NewCo in cui verranno conferite la rete secondaria di TIM e la rete in fibra sviluppata da FlashFiber (società di scopo partecipata da TIM e Fastweb).
TIM ha accettato un’offerta vincolante di €1,8 miliardi da parte di KKR per un controvalore di ca. €7,7 miliardi di Enterprise Value (Equity Value pari a ca. €4,7 miliardi).FiberCop sarà partecipata al 58% da TIM, mentre KKR e Fastweb deterranno rispettivamente una partecipazione pari al 37,5% e 4,5%.
FiberCop offrirà servizi di accesso passivi della rete secondaria in rame e fibra a tutti gli operatori del mercato, facendo leva sull’infrastruttura in fibra già posata da FlashFiber, senza duplicazione di investimenti e promuovendo allo stesso tempo la concorrenza e il libero mercato.
L’accordo con KKR e Fastweb è il primo passo per la realizzazione di una società della rete digitale italiana in fibra: FiberCop consentirà a TIM, Fastweb e agli altri operatori di co-investire completando i piani di copertura in fibra nelle aree nere e grigie del Paese e accelerando l’adozione dei servizi Ultra-Broadband (UBB). L’obiettivo è di raggiungere, entro il 2025, il 76% delle unità immobiliari delle aree grigie e nere, corrispondenti ad una copertura del 56% delle unità immobiliari tecniche del Paese.
Vitale ha agito in qualità di advisor finanziario del Gruppo TIM, assistendo le parti nell’analisi sotto i diversi profili rilevanti di carattere economico, finanziario e patrimoniale, nell’ideazione dell’operazione e della struttura e delle sue condizioni e nello svolgimento delle negoziazioni con la controparte fino all’esecuzione dell’operazione.

 

 

 

 

 

 

Menu